Bookdealer | I tuoi librai a domicilio

Chi Siamo

Fino a pochi mesi fa eravamo solo amici, in alcuni casi ex compagni di classe o di squadra, altri di noi si conoscevano per motivi di lavoro spesso in contatto per condividere esperienze, affinità, punti di vista. Da aprile 2020 siamo diventati soci della stessa impresa. La visione da cui tutto è partito era quella di permettere alle singole librerie indipendenti, di quartiere, di fare massa critica e provare a competere con i grandi store on line. Questa è ancora la nostra sfida più grande. Questo è infondo quello che ci scatena la voglia di lavorare a Bookdealer anche la sera tardi, anche se è domenica, anche se è un lavoro in più.

Leonardo

Co-founder

Il principale indiziato

Leo, 35 anni, editore, durante il lockdown si è accorto che la domanda di libri aumentava ma neanche i grandi colossi della distribuzione riuscivano a consegnare in tempo utile. La notte immaginava una soluzione: “Ho pensato che dovesse venire dal basso, cioè dai librai stessi, che dovevano essere messi in condizione di vendere libri on line e recapitarli di persona”. Il resto del piano è venuto parlando con Daniele, Max, Mattia e Livia.

Daniele

Co-founder

Il complice

Durante il lockdown ha vissuto una sorta di “astinenza da libri” essendo un lettore accanito che macina anche 4 titoli al mese. Avvocato penalista, in Bookdealer si occupa di tutti gli aspetti legali e contrattualistici. “Finalmente ho avuto modo di vedere il mondo dei libri da dentro! E ho scoperto quanto è vasto il panorama dell’editoria indipendente!”. Insomma, Leo non ci deve aver messo molto per convincerlo.

Massimiliano

Co-founder

Per tutti “il mago dei numeri”

Massimiliano – aka Max - ha portato in Bookdealer la sua esperienza di manager e imprenditore, le lezioni apprese sul campo, e una fitta rete di contatti e professionisti. “Tutto dipende da come vedi il bicchiere, se mezzo pieno o mezzo vuoto. Io cerco sempre di non pensare al problema ma di concentrarmi sulla soluzione”.

Mattia

Co-founder

Il super testimone

Ha offerto la sua libreria di Torino come banco di prova per prototipare e testare i servizi di Bookdealer. “Quando Leonardo mi ha chiamato per presentarmi il progetto, ho iniziato a pensare tutti i modi in cui il mio lavoro poteva essere migliorato e scalato”. Non ha praticamente conosciuto il lockdown perchè in quei mesi è stato sommerso dalle richieste, arrivando a consegnare anche 50 pacchi di libri al giorno, ostinatamente in bici.

Livia

Responsabile commerciale

L'inviata speciale

Non ha iniziato a far parte del progetto, ci è “saltata a bordo” come dice lei. Una vita di corsa dietro i librai di tutta Italia, le fiere, le presentazioni di libri, le analisi sugli andamenti delle vendite e gli spaccati merceologici. Referente commerciale per una casa editrice indipendente, ha conosciuto Leo alle fiere di settore “spesso finivamo a berci una birra parlando di libri e mercato e chissà. Quando ad aprile mi ha chiamata per raccontarmi di Bookdealer, ho pensato che questa era la volta buona!”.