Culture e pratiche della produzione. Il cinema italiano tra gli anni cinquanta e gli anni settanta di Giordana M. (cur.); Ugenti E. (cur.) - Bookdealer | I tuoi librai a domicilio
Menu principale

Con ogni acquisto su Bookdealer sostieni una libreria indipendente del territorio.

Culture e pratiche della produzione. Il cinema italiano tra gli anni cinquanta e gli anni settanta

Culture e pratiche della produzione. Il cinema italiano tra gli anni cinquanta e gli anni settanta

Editore: Marsilio

Reparto: Arti ricreative. spettacolo. sport

ISBN: 9788829720705

Data di pubblicazione: 01/03/2024

Numero pagine: 208

Collana: Saggi


20,00€
Facile da trovare

Sinossi

Tra la fine degli anni quaranta e la metà degli anni settanta il panorama produttivo dell'audiovisivo in Italia subisce una radicale trasformazione. Nel 1949 viene infatti emanata la cosiddetta "Legge Andreotti" che impatta significativamente sulla produzione e la circolazione di film italiani all'interno del territorio nazionale; mentre nel 1976 viene pubblicata la celebre sentenza della Corte Costituzionale sulla liberalizzazione dell'etere, che cambierà per sempre la storia della televisione italiana. Affrontando urgenti questioni di ordine teorico-metodologico e tentando di restituire la complessità e l'eterogeneità delle pratiche produttive nel periodo preso in esame, i saggi contenuti in questo volume si concentrano sui fattori chiave che hanno influenzato l'industria cinematografica italiana sul piano economico, estetico e culturale, prendendo in considerazione un ampio numero di casi di studio che spaziano dal cinema di finzione al documentario, dal cinema militante ai film prodotti a scopo educativo, dal cinema sperimentale e industriale ai film d'animazione.

Prodotti Correlati


Mostra altri

Recensioni dei lettori


5% di sconto sul tuo primo ordine

Registrati gratuitamente e ottieni subito un codice sconto per il tuo primo acquisto.