Nuovo Testamento. Una lettura ebraica. Vangeli e Atti degli Apostoli di Cassuto Morselli M. (cur.); Maestri G. (cur.) - Bookdealer | I tuoi librai a domicilio
1.461.318,90€  incassati dalle librerie indipendenti
1.461.318,90€  incassati dalle librerie indipendenti
Cerca un libro o una libreria

Nuovo Testamento. Una lettura ebraica. Vangeli e Atti degli Apostoli

  • Editore: Castelvecchi
  • Isbn: 9788832904093
  • Categoria: Bibbia
  • Numero pagine: 496
  • Data di Uscita: 23/09/2021
25,00 €
Si fa attendere

Tab Article

Quali sono i legami dei Vangeli e degli Atti degli Apostoli con l'ambiente ebraico d'origine? È possibile rintracciare, attraverso il greco della koiné, le parole e le espressioni che consentono di risalire al contesto culturale e spirituale dell'ebraismo in cui viveva Yeshua ben Yosef (Gesù)? Yeshua, infatti, non parlava né in greco né in latino, ma in ebraico e in aramaico. Questo libro affronta con estremo rigore la sfida di rispondere a tali interrogativi, permettendoci così di scoprire - grazie a una nuova traduzione dei Vangeli e degli Atti degli Apostoli - l'universo religioso e culturale in cui si è formato Yeshua. Poiché l'antigiudaismo ha avuto, e continua ad avere, un ruolo rilevante nella storia degli ebrei, abbiamo un motivo essenziale per studiare i testi cristiani: come è possibile che esso tragga origine e si alimenti dell'insegnamento di un giudeo come Yeshua? Piuttosto che declamare solenni e retoriche condanne dell'antisemitismo, i curatori del volume sono convinti che occorra un paziente lavoro di studio dei testi per scoprire le modalità attraverso le quali l'antigiudaismo si è inserito in scritti originariamente giudaici.

I librai consigliano anche